domenica, Febbraio 28, 2021
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel panorama gastronomico italiano sicuramente spicca, per vari motivi, il progetto Identità Golose, nato nel lontano 2004 come primo congresso italiano di cucina e pasticceria d’autore da una ambiziosa idea dell’ex giornalista Paolo Marchi. E’ di questi giorni la pubblicazione del programma completo per l’edizione 2020, inizialmente prevista agli inizi di marzo e poi rimandata causa Covid-19 al 24-26 ottobre, il cui tema sarà inevitabilmente “Costruire un nuovo futuro”.

Massimo Bottura a Identità Golose 2015

Infatti come spiega il co-fondatore Paolo Ceroni: “Si tratta di ripartire e di ricostruire recuperando innanzitutto quei valori straordinari che per lungo tempo abbiamo dato per scontati e che oggi invece vanno riconquistati”. E di quei valori sicuramente fa parte il concetto di convivialità. Sempre Ceroni sostiene che la pandemia ha portato ad un “azzeramento della convivialità e delle relazioni umane che avvenivano attorno alla tavola. Cucina non è solo un piatto, ma anche lo scambio culturale che gli ruota attorno.”

Il ristorante/hub a Milano

Identità Golose non si è però fermato ad una diffusione “teorica” della cultura gastronomica, ma a partire dal 2018, in collaborazione con TheFork, è stato fondato un ristorante a Milano con l’obiettivo di portare la cucina gourmet alla portata di un pubblico più ampio.

La formula innovativa del locale infatti prevede che di settimana in settimana vengano ospitati alcuni tra i più celebri chef, sia italiani che stranieri, invitati a proporre un menù serale di 4 portate al prezzo di 75 euro vini inclusi. In alcune occasioni però, ci si ritrova anche ad avere menù studiati a più mani da diversi cuochi.

E’ il caso, ad esempio, delle due serate di riapertura che sono state annunciate per gli inizi di settembre, post ferie estive. Il 3 settembre infatti saranno protagonisti 5 chef della cucina gourmet milanese: Andrea Berton (Ristorante Berton, 1 stella michelin), Davide Oldani (D’O, 1 stella michelin), Alessandro Negrini e Fabio Pisani (Il luogo di Aimo e Nadia, 2 stelle michelin), Gianluca Fusto (Fusto Milano).

La lineup della prima serata di riapertura (Identità Golose)

La sera seguente saranno invece ospiti tra gli altri Christina Bowerman di Glass Hostaria e Paolo Rota, executive chef di Da Vittorio.

Sicuramente per gli appassionati saranno degli eventi imperdibili. E’ inoltre già possibile consultare il programma completo e prenotare al seguente link.

Se cercate altri approfondimenti legati al mondo del cibo, seguite Posizione Zero anche su Facebook ed Instagram e troverete molte altre informazioni!

Tags: , , , ,
Faccio l'ingegnere in attesa di partecipare a Masterchef e poi aprire un bistrot tutto mio!

Related Article

0 Comments

Rispondi