domenica, Febbraio 28, 2021
Tempo di lettura: 2 minuti

Un utente di Reddit ha analizzato nel profondo quali dati vengono salvati da TikTok. E sembra che sia il social network meno sicuro in assoluto.

Dopo le indagini annunciate da Stati Uniti ed Unione Europea, arriva una nuova analisi a gettare ombre sul social network cinese.

TikTok, un fenomeno di massa

TikTok nasce nel 2016, quando l’azienda cinese Bytedance ha acquisito musical.ly ed è cresciuto esponenzialmente sulle ceneri del format inaugurato da Vine. Il concept del social network è la creazione di video di breve durata con basi musicali di sottofondo. In tre anni ha raggiunto oltre 500 milioni di utenti attivi in tutto il mondo, di cui circa un miliardo registrati.

Si è diffusa principalmente tra i giovanissimi, diventando in breve tempo il social network di riferimento per questa fascia d’età. La mission aziendale, infatti, è “catturare e presentare la creatività globale, le conoscenze e i momenti preziosi della vita quotidiana”. In pochissimo tempo è riuscita a dare filo da torcere a giganti come YouTube, Facebook ed Instagram.

Un video dei migliori TikTok di Giugno 2020

I precedenti

Come riportato dal NYTimes, nel 2019 il governo degli Stati Uniti ha aperto un’indagine sull’applicazione. Il timore era che l’uso di TikTok non fosse sicuro, in quanto c’erano dei sospetti che l’applicazione inviasse dati a dei server basati in Cina.

Nel corso del 2020 anche l’Unione Europea ha deciso di approfondire la gestione dei dati di TikTok. Il garante della privacy europea, infatti, ha deciso di creare “«una task force per coordinare potenziali azioni e acquisire maggiori informazioni sulle pratiche di TikTok”.

Più in generale, gli esperti di privacy globali hanno segnalato da tempo possibili problematiche in una così ampia diffusione dell’applicazione.

L’indagine

Nelle scorse settimane, l’utente di Reddit bangorlol ha pubblicato una dettagliata analisi dei dati che TikTok salva o manda a dei server remoti.

Bangorlol, in particolare, ha annunciato di aver fatto uno studio di reverse engineering dell’applicazione, ossia è partito dal comportamento del software per capire cosa facesse internamente.

I risultati di questa analisi sono, a dir poco, preoccupanti. Bangorlol dice chiaramente “È un’applicazione di raccolta dati malamente mascherata da social network. Qualsiasi interfaccia messa a disposizione dal sistema operativo per avere informazioni su di te, viene chiamata”

Vengono immagazzinate le informazioni sul hardware del telefono, tutte le specifiche della rete, la posizione dell’utente in qualsiasi istante. Ma l’aspetto peggiore, è che nella versione Android vengono scaricati ed eseguiti dei file senza permesso.

A rinforzare i sospetti, c’è l’offuscamento di tutte le azioni dell’applicazione e l’utilizzo di moltissimi meccanismi di protezione dal reverse engineering.

Per quanto riguarda l’affidabilità di bangorlol, in passato, lo stesso utente, ha effettuato la stessa procedura per tutte le maggiori applicazioni di social networking, e sul suo account Reddit sono disponibili i risultati.

In conclusione, sembra che TikTok sia decisamente poco sicuro. Ovviamente non si può avere la certezza assoluta del comportamento dell’applicazione, ma di sicuro i dubbi sono molti. TikTok è l’ennesima dimostrazione di come l’utenza non badi ai problemi di privacy nel momento in cui il prodotto è appagante.

Se cercate altri approfondimenti legati al mondo della tecnologia, seguite Posizione Zero anche su Facebook ed Instagram e troverete molte altre informazioni!

Cover photo by Kon Karampelas on Unsplash

Tags: ,

Related Article

0 Comments

Rispondi